loading

Dalle passerelle all’interior design: tutte le tendenze Primavera/Estate 2017

marzo 31, 2017·by Anna Tognetto·in News

Le tendenze moda della stagione primavera / estate 2017 sono davvero tante ed accontentano moltissimi gusti. E come sappiamo il mondo del fashion contamina anche il mondo del design e della casa. Ecco i colori, le grafiche e gli spunti di stile che abbiamo voluto riassumere dalle passerelle e portare all’interno dei vostri ambienti di casa, lavoro o divertimento. 

Il colore principale della prossima stagione estiva è il lampone, il rosa carico che tende al rosso, adatto a chi sa osare. In gonne, T-Shirt, borsette e sandali, nel design lo possiamo inserire in dettagli d’arredo, come poltroncine, cuscini e complementi per accendere la stanza in cui viene inserito. In contrasto, indispensabili per un look elegante e senza tempo, domineranno ancora i colori neutri come il beige, il cammello e il cipria. Queste nuances le possiamo trovare facilmente in divani, letti, armadi o comunque in total mood per salotti o camere da letto. Possiamo accostarli a dettagli più colorati e grintosi, magari proprio del colore lampone di cui parlavamo poco fa, per spezzare la monocromia dell’ambiente, creare degli effetti o catturare in particolari punti e dettagli lo sguardo di chi entra nella stanza. 

Come capo adatto alla bella stagione, rimane al primo posto la camicia, quest’anno in versione oversize o a righe. Quando si parla di camicia, nel mondo dell’interior design contemporaneo, si pensa subito agli imbottiti Gervasoni della collezione Ghost. Divani, poltrone o letti sono vestiti di camicioni in tinte neutre o colorate. In versione outdoor, abbiamo selezionato il divano Ghost rivestito in tessuto sfoderabile a righe, che assomiglia proprio ad una silouette a cui far indossare le camicie viste sulle passerelle. Per quanto riguarda invece le camicione oversize, abbiamo scelto Nuvola, il maxi divano sempre di Gervasoni morbidoso e confortevole rivestito anch’esso in tessuto sfoderabile.

Pensando alla primavera qual è l’elemento che vi viene subito in mente? I fiori! Ebbene si, anche per la prossima stagione continua la moda del floreale in vestiti, giacche, jeans e accessori, non solo in stampe coloratissime ma soprattutto con applicazioni 3d e patchwork. Ebbene, chi se non Moroso presenta delle vere opere d’arte nel mondo dell’arredamento ed in particolare dell’imbottito. Vi presentiamo due dei prodotti realizzati da Moroso, che meglio rappresentano i fiori, la fertilità e la primavera che sboccia, attraverso applicazioni 3d, tessuti abbinati, ricami e colori che creano un prodotto artigianale unico nel suo genere, che fa innamorare al primo sguardo e come un vestito che tanto amate, non vorreste toglierlo mai. Si tratta di due poltrone, una è Bouquet di Tokujin Yoshioka, una culla fatta di petali di fiori che vi accolgono nel vero senso del termine. I pezzi di tessuto che la compongono sono piegati manualmente e cuciti uno a uno con sapiente cura e infinita pazienza. Bouquet è una poltrona che rende felice chi vi si siede, come i fiori gratificano chi li riceve. La seconda poltrona è Antibodi, disegnata da Patricia Urquiola, i cui drappi della trama disegnano dei petali sulla seduta o lo schienale che formano dei fiori applicati in geometria tridimensionale. Il risultato è una vera e propria esplosione floreale.

In passerella, sia da giorno che da sera, abbondano le geometrie colorate nei look da indossare, proposte attraverso combinazioni di colori o con diversi accostamenti geometrici mixati. Nel nostro mondo dell’interior design le riproponiamo attraverso la dimensione architettonica che otteniamo con i prodotti Lago. Il sistema di mensole brevettato LagoLinea interseca semplici linee che insieme formano disegni geometrici dai colori più diversi. Il tutto può essere abbinato a carte da parati o colorazioni per pareti che esprimono al meglio il contesto o il mood della stanza attraverso linee, colori e geometrie. Un’altra collezione di prodotti d’arredamento che ci è venuta subito in mente guardando gli outfit proposti dalle case di moda, è la linea di sgabelli e vasi, insieme a tutti gli imbottiti, che compone la collezione Kartell goes Sottsass. A tribute to Memphis: una capsule collection composta da pochi elementi facilmente abbinabili e interscambiabili, con volumi e geometrie post-moderniste in colori saturi e decisamente “pop” come il rosso, il verde acido, il rosa, il bianco o nero lucido.

Un dettaglio nella trama dei nostri abiti sta già impazzando da qualche stagione, soprattutto nelle gonne e nei vestiti: si tratta del plissé. La trama a piccole pieghe verticali rende più leggeri, romantici e ricercati gli outfit che indossiamo e proprio come nelle gonne, anche nel design ritroviamo i dettagli plissé nel paralume delle lampade. Lo ritroviamo ad esempio nelle lampade Tatì e Light Air disegnate da Ferruccio Laviani per Kartell in nuances delicate, oppure nella collezione Formosa di Antonangeli disegnata da Aldo Cibic in versione a sospesione, applique, da tavolo o da terra nella colorazione, oltre al bianco, più dominante del rosso.

C’è chi li ama e chi li odia: stiamo parlando dei pois. Per la stagione di mezzo sono sicuramente un aiuto per spezzare le tonalità per lo più grigie e nere dell’inverno. Possiamo inserirli nei dettagli come le calze, o nelle borsette per un look più sfizioso, oppure inserirli con la scelta di un capo e accostarlo ad un altro monocolore. Proprio come nella moda, anche nell’interior design abbiamo notato la comparsa di pattern a pois. Con Gervasoni ad esempio abbiamo lo sgabello / tavolino della collezione Inout adatto per interni ma soprattutto ad ambienti esterni interamente puntinato di pois neri su fondo bianco. Oppure possiamo optare per una scelta più coraggiosa e scegliere il tessuto di rivestimento di un divano, magari abbinandolo a cuscini monocolore o con stampa a quadri vichy, anch’essa molto di moda nella prossima stagione.

Sia per le proposte di abbigliamento maschile che femminile troveremo moltissime righe colorate. Per chi ama il colore e il movimento, queste sono presenti anche nell’arredamento sotto forma di cuciture, fili intrecciati e accostamenti di diversi materiali. In questo caso abbiamo scelto la ricchezza delle trame e dei tessuti di Moroso, con sedute, divanetti sospesi o tavolini che giocano con diversi colori accostati per disegnare proprio un oggetto dalla fantasia a righe preziose.

Passiamo ora alla tendenza più in voga, quella delle scritte sugli abiti. Che siano stati d’animo o i nomi dei brand, le scritte stampate su maglie, abiti e pantaloni impazzano già dalla scorsa stagione e continueranno anche nella prossima. Nell’interior design lo vediamo proposto nella nuovissima collezione Kids lanciata da Kartell lo scorso Salone. I prodotti più celebri sono stati adattati al mondo dei bambini con dei dettagli in più: si possono personalizzare con stampe e scritte di ogni genere, per colorare e rendere unico l’ambiente di ognuno. Come per i bimbi, anche per gli adulti, ricordiamo che continua e rimane attualissima la possibilità di personalizzare con la scritta che si desidera lo schienale dell’intramontabile sedia Louis Ghost disegnata da Philippe Starck.

Un’ultima tendenza non più grafica ma strutturale degli abiti che hanno calcato le passerelle è la presenza di asimmetrie. Tagli e drappi in gonne e maglie sono tornati di moda in versione rock. Nei nostri prodotti di interior design li decliniamo al mondo minimal e industriale ma estremamente elegante di Desalto. In particolare pensiamo alla collezione Element, in cui le linee solide del metallo si spezzano, inclinano e incastrano in un gioco di equilibrio perfetto.

Share this Post

Comment